martedì 8 aprile 2008

INNOCENTI INVERSIONI

Società schiava di vetusto pregiudizio

amori incantati incatenati in fondo al mare perbenista

aironi barbaramente uccisi mentre dispiegano le ali

liberi di volare verso un sogno che non c'è

smettiamola con la morta dottrina

e viviamo nel mondo della permissività

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Incantevole, divina, ma mi aspettavo una poesia più spinta, più dichiaratamente omosessuale, più piccante.........Spero che la prossima esaudisca questi miei desideri........Comunque voto 8,5


Roby Lecco

Anonimo ha detto...

bellissima poesia,questa è arte.Maestro lei mi deve dare un consiglio molto importante: sono fidanzato con una ragazza, ma a me piacciono gli uomini,lei non sa della mia omosessualità.....voglio lasciarla, per non prenderla in giro, ma non so come fare per non farla soffrire......Lei cosa mi consiglia?Attendo una sua risposta.

INDIVIDUO ha detto...

Carissimo ci dispiace per i suoi problemi di cuore ma noi non facciamo altro che riporatare le poesie che il maestro ci invia...come ben saprete egli vive in esilio,per consigli di cuore ammesso che voglia darne rivolgiti alla sua mail riportata sul sito noi non abbiamo e non ci sentiamo all'altezza di porgli domande,certo avrà letto il tuo accorato appello


a proposito tra un po sbarcheremo su myspace grazie all'aiuto di una nostra lettrice,grazie a tutti del vostro appoggio costante

John Bertain ha detto...

pulzetti scrivi una poesia sui funghi psicoattivi
grazie